A Trino, domenica 27 Settembre 2020, si è svolta la Giornata Nazionale AIDO del SI.

Tutto ha avuto inizio con la Santa Messa del sodalizio AIDO gruppo Comunale “Francesco Rolando” Trino in ricordo dei soci e donatori defunti, nella chiesa parrocchiale.

Alle ore 10,00 l’Assemblea era al completo, nei primi banchi davanti al gonfalone dell’AIDO, il Vice Sindaco Elisabetta Borgia con la fascia tricolore e il Presidente locale Mario Buffa.

Il parroco Don Patrizio Maggioni, ha sottolineato l’importanza di questa giornata e al momento dell’offertorio è stato portato all’altare un grande cuore con la scritta “Chi trova un donatore trova un tesoro”.

Ma il momento culminante di grande emozione generale è stato verso la fine della celebrazione quando, sotto lo sguardo attento di Don Bosco, nell’aria si sono diffuse le note della canzone “La Vita è un dono” cantata dalla splendida voce di Renato Zero e intervallata dalla preghiera del “Donatore”, letta dall’ambone per metà da Laura Zecchinato e terminata da Mario Buffa. E’ stato un momento di commozione generale, interrotto dalle belle parole del parroco e dalla benedizione finale, a cui ha fatto seguito la distribuzione del calendario AIDO “Donatori di Vita” anno 2021 da parte del presidente Buffa.

Nel pomeriggio alle ore 15,00, la città si è animata con la Caccia al tesoro per famiglie, studiata sul tema della Giornata del SI, dal titolo “Chi trova un donatore trova un tesoro”.

Le artefici di questa bella iniziativa che ha coinvolto e sensibilizzato le famiglie sono le tre Dirigenti Provinciali AIDO, Laura Zecchinato, Maria Alessandra Martinotti e Adelaide Leoni.

E’ intervenuto anche il presidente dell’AIDO sez. pluriprovinciale “Aldo Ozino Caligaris” Biella/Vercelli sig. Marcello Casalino, che ha allestito un banchetto informativo sotto l’atrio municipale, ove ha avuto luogo l’evento benefico.

Subito una mamma ha detto il suo SI compilando l’atto olografo, dando il proprio consenso alla donazione degli organi tessuti e cellule post mortem.

Le famiglie si sono radunate sotto l’atrio comunale e poi in sella alle loro biciclette si sono riversate per le strade, attraversando le vie e le piazze dei quattro punti cardinali della città alla ricerca degli indizi che arrivavano tramite cellulare per scoprire dove fosse nascosto il tesoro. Fortunatamente c’era un bel sole, anche se l’aria era frizzante.

Il gioco non era semplice, c’erano parecchie prove da superare, cercare persone, oggetti, luoghi, bisognava rispondere ad indovinelli risolvere espressioni e molto altro per capire alla fine che il tesoro dove fosse nascosto.

La famiglia vincitrice si è aggiudicata il premio consistente in un gelato da gustare dato ai componenti della stessa.

Alla fine poi tutte le famiglia si sono ritrovate sotto l’atrio del comune e il Presidente Casalino ha elargito doni a tutti i partecipanti consistenti in braccialetti, biscotti, mascherine e altro.

Dopo un piccolo momento d’informazione sul senso della giornata del SI il tutto è stato suggellato con un filmato e una bella foto ricordo.

E come recita la bella canzone di Renato Zero, che da poco ha festeggiato il suo 70 esimo compleanno, la vita è un dono legato a un respiro e questo respiro, però, può venire meno in qualsiasi momento, quindi, bisogna essere pronti a donare compilando l’atto olografo di AIDO, oppure attraverso il rinnovo della carta d’identità o agli URP delle ASL, i donatori sono persone di qualsiasi età, tutti gli organi sono prelevabili, continuiamo a diffondere la cultura della donazione consapevole perché in Italia ci sono ancora circa 8500 persone in attesa di un trapianto per ridare la speranza di vita.

si ringrazia Marilisa Frison per la redazione dell’articolo e del video della giornata