Il lancio dei palloncini AIDO dopo il suono dell’Inno Nazionale (di Mameli) con la terna arbitrale e le squadre schierate sul verde del Lamarmora – Pozzo di Biella, sabato 13 aprile 2019

È stata la NAZIONALE ITALIANA CALCIO TRAPIANTATI  protagonista della “Giornata Nazionale del Donatore” indetta dal Ministero della Salute e fortemente voluta da AIDO sezione pluriprovinciale Biella/Vercelli con la preziosa collaborazione del CRAL della nostra Azienda Sanitaria Locale.
Sabato 13 aprile 2019, al pomeriggio, il Campo polisportivo Alessandro Lamarmora – Stadio Vittorio Pozzo di Biella (in viale Macallè, 21) ha ospitato dunque un evento prestigioso, destinato a sensibilizzare ancor di più la donazione degli organi: “Dona… e la vita continua!” (Memorial Battista Pera).
3-3 il risultato finale 
(1° tempo: 2-1 per i nostri colori). Un giusto pareggio al termine dei due tempi di 35 minuti ciascuno, ben giocati dalle due squadre.

Gli atleti che abbiamo applaudito – spiega l’organizzatrice Maria Teresa Pera,  Responsabile AIDO Biella – sono la dimostrazione che con il trapianto le persone in attesa di un DONO possono riprendere la propria vita in mano. È stata una manifestazione di forte richiamo per la cittadinanza di Biella e non solo. Saper coniugare vari temi tra cui sport, salute, benessere e vita ci dà ulteriore slancio per proseguire la nostra preziosa attività di diffusione della cultura del dono”.
Il match-clou è stato preceduto da una sfida giovanile tra i Pulcini 2009 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Ponderano e della Futuro Giovani Vilianensis. I mini campioni hanno dato vita a una divertente partita.

La manifestazione godeva del patrocinio della Città di Biella, con il contributo di Biverbanca e Fab (Fondo Assistenza e Benessere S.M.S.) e la collaborazione di Protezione Civile della Città di Biella, Croce Rossa Italiana (Comitato di Biella), Associazione Italiana Arbitri Sezione di Biella, Centro Territoriale per il Volontariato.

Questo il programma, con gli orari:

  • 10.30   presentazione squadre partecipanti presso Palazzo Boglietti – sala “La Piazza” (via Felice Piacenza, 1 – Biella)
  • 11.30 convegno “Salute, sport e benessere dopo i trapianti”
  • 12.15 pranzo con gli atleti
  • 14.00 partita amichevole Pulcini 2009 ASD Ponderano – FG Vilianensis
  • 15.00 partita benefica Memorial Battista Pera.

Speaker, il giornalista Corrado Neggia.

La NAZIONALE ITALIANA CALCIO TRAPIANTATI  è un’Associazione di Promozione Sociale composta da persone che sono state trapiantate di cuore, fegato, rene, polmone, midollo osseo, cornea. Le nostre manifestazioni hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla cultura della donazione degli organi, unico rimedio a certe gravi malattie.

Il CRAL ASL BI è il Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori, nato nel 2017, fortemente voluto da un gruppo di Dipendenti dell’Azienda, al fine di promuovere momenti di aggregazione tra i colleghi.
Per la partita di sabato 13 aprile – dichiara il Presidente del CRAL ASL BI, Filippo Sarcìabbiamo arruolato 20 giocatori, che già hanno partecipato ai nostri due Tornei aziendali, e creato la squadra, allenata da mister Giorgio Saccagno, ex giocatore della Biellese. Il team era composto da Primari, Medici, Infermieri OSS e Tecnici, nel pieno rispetto di una vera e propria rappresentanza di Personale sanitario” (nella foto).

Obiettivo della partita, dimostrare che “donare è vita”. La cosa più bella che AIDO è riuscita a fare, è stata proprio offrire la grande opportunità d’incontro tra sanitari e trapiantati, per una grande giornata dedicata alla VITA!

NAZIONALE ITALIANA CALCIO TRAPIANTATI 

Siamo un’Associazione di Promozione Sociale composta da persone che sono state trapiantate di cuore, fegato, rene, polmone, midollo osseo, cornea. Le nostre manifestazioni hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla cultura della donazione degli organi, unico rimedio a certe gravi malattie.

Abbiamo giocato contro Nazionale Calcio TV (alla presenza dei personaggi di Striscia la Notizia e del Gabibbo), Nazionale Cantanti, Ciclisti Professionisti, Fiorentina anni 70/80 e tante altre selezioni. Alle nostre partite hanno partecipato testimonial d’eccezione come Baresi, Antognoni, Chiarugi, Roggi, Di Chiara, Pin, Desolati, Maldini, Ancelotti, Costacurta.

Ci arbitrano terne di serie A, con fischietti del calibro di Rizzoli, Saccani, Farina e Dondarini.

Ogni nostra partita è preceduta da una manifestazione con bambini delle varie scuole calcio locali. Le nostre manifestazioni sono patrocinate da Comuni, Province, Regioni, Ministero della Sanità e siamo aiutati da Aido, Vite-onlus e altre Associazioni.

Abbiamo mediamente dai 1000 ai 2000 spettatori e grande risalto sui giornali. Alcuni giocatori della nostra squadra sono stati invitati a raccontare la propria storia di trapiantati e del ritorno a giocare a calcio, in trasmissioni come «I fatti vostri» e «Quelli che il calcio» con Simona Ventura.

E’ anche nostra premura realizzare un percorso scolastico con gli Istituti comprensivi della zona dove avverrà l’evento. Avvalendoci di testimonianze di persone trapiantate che ritornano ad una vita normale e attraverso mezzi audiovisivi distribuiti dal Ministero della Salute, cerchiamo di trasmettere agli studenti l’importanza della cultura della donazione di organi.

L’Associazione è presieduta da Katy Russo, moglie del compianto Paolo Ciarfella, grande appassionato di calcio (giocatore, allenatore e grande tifoso del figlio Lorenzo). Spiega Katy Russo: «Dopo essersi sottoposto nel 2000 ad un trapianto di midollo osseo a causa di una leucemia, curata presso l’ospedale San Martino di Genova, grazie al dono di uno dei suoi fratelli (Ennio), mio marito è guarito dalla malattia e ha ripreso una vita normale. Nel frattempo diventa responsabile nazionale per il settore calcio per conto di una associazione di dializzati e trapiantati di rene. Organizza varie manifestazioni calcistiche con ragazzi trapiantati, ma ben presto decide di fondare una Associazione tutta sua per poter meglio raggiungere l’obiettivo che si era prefissato: diffondere in maniera più capillare possibile la cultura della donazione degli organi. Nasce così nel dicembre del 2010 la Nazionale Italiana Calcio Trapiantati. Paolo aveva tanta voglia di fare. In poco tempo è riuscito a portare la Nazionale in lungo e in largo per l’Italia, anche se non come avrebbe voluto lui, perché nel 2009 la fortuna gli gira le spalle ancora una volta e si ammala di nuovo. Resiste ad altre cure ed interventi invasivi, e anche questa volta ce la fa. Seguono nuove ricadute, ma non si arrende e lotta con unghie e denti. Negli ultimi due anni di vita ha sofferto molto. Il 3 giugno 2016, Paolo decide di andarsene lasciando un vuoto incolmabile nei nostri cuori. A me e ai miei figli è rimasta la magra consolazione di sapere che è stata una persona stimata e ben voluta da molti»

NAZIONALE ITALIANA TRAPIANTATI 

Convocati: Federico Salton, Enrico Vernizzi, Alessandro Abbate, Corrado Bresciani, Gianluca Della Rocca, Angelo Palatucci, Filippo Cannizzaro, Gerolamo Castellaro, Alessandro Muoio, Silvio Maccacaro, Adriano Stellata, Alessandro Biddoccu, Antonio Felli,

Allenatore  :  Giorgio Enzo

Internet: www.nazionaletrapiantati.it

CRAL ASL BI

Il Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori è nato nel 2017, fortemente voluto da un gruppo di dipendenti dell’Azienda, al fine di promuovere momenti di aggregazione tra i colleghi.

Il CRAL è un’associazione senza fini di lucro dotata di autonomia finanziaria ed amministrativa, il cui Consiglio Direttivo è formato da 7 componenti, tutti con poteri decisionali in merito alle varie iniziative sociali. Persegue fini di promozione e gestione di attività culturali, sportive ricreative, assistenziali e sociali, che diano contenuti al tempo libero dei lavoratori, sia attraverso iniziative gestite in proprio che attraverso società ed enti pubblici e privati

In particolare il CRAL in questi 2 anni ha organizzato gite, serate a tema, eventi sportivi, concorsi fotografici

Inoltre fornisce ai soci numerose convenzioni con esercizi commerciali e società al fine di ottenere prezzi scontati su prodotti, abbonamenti a palestre, ingressi a musei, eccetera.

Per la partita contro la «Nazionale Italiana Trapiantati» abbiamo arruolato 20 giocatori, che già hanno partecipato ai nostri due tornei aziendali, e creato la squadra, allenata da mister Giorgio Saccagno, ex giocatore della Biellese. Il team è composto da primari, medici, infermieri Oss e tecnici, nel pieno rispetto di una vera e propria rappresentanza di personale sanitario.

Obiettivo della partita, dimostrare che «donare è vita». La cosa più bella che Aido è riuscita a fare, è proprio offire la grande opportunità d’incontro tra sanitari e trapiantati, per una grande giornata dedicata alla VITA!

CRAL ASL BI – LA ROSA

Portiere: Michael Cedolini (tecnico).

Difensori: Francesco Ferranti (coord. inferm. Chir-Uro), Giuseppe Consagra (strumentista B.O), Nicola Nevolo (cucina), Antonino La Rocca (inf. neurologia), Simone Vercellino (tecnico radiologia), Alessio Meli (medico radiologo), Domenico Tagliatela (medico urologo), Fabio Potuto (inf. rianimazione).

Centrocampisti: Michelangelo Valenti (primario dietologia), Roberto Polastri (primario chirurgia generale), Stefano Zaramella (primario urologia), Angelo Peritore (inf. ortopedia), Vincenzo Lo Schiavo (inf. ortopedia), Battista Medde (coordinatore medicina nucleare), Luigi Demitri (medico med. urgenza), Roberto Beccati (ing. clinica), Alberto Tirapelle (coordinatore inf. cardiologia).

Attaccanti: Enzo Forliti (primario chirurgia vascolare), Carmelo Todaro (Oss ortopedia), Alberto Pastore (inf. pronto soccorso)

Allenatore: Giorgio Saccagno (ced.)

CRAL ASL BI – IL DIRETTIVO

Presidente: Filippo Sarcì.

Vice presidente: Francesco Ferranti.

Tesoriere: Eugenio Zamperone.

Segretaria: Sandra Modenese.

Altri componenti: Luisa Rosco, Giampiero Bondonno, Pierluigi Motto.

Consiglieri: Valeria Curelli, Marisa Compagnin, Claudia Moda, Teresa Maffioli, Pietro Nanì.

GALLERIA FOTOGRAFICA