L’Associazione AIDO sez. pluriprovinciale Biella/Vercelli in collaborazione con i gruppi AIDO InterComunale “Francesco Barbonaglia – Giuseppe Lovascio” Vercelli ed AIDO InterComunale “Gloria Morezzi” Valsesia: organizza un concerto benefico dello storico gruppo musicale “Le Orme”, una imperdibile evento che coniugherà musica, divertimento e solidarietà.

L’evento sarà realizzato Sabato 13 Aprile, alle ore 21, presso il Teatro Civico di Vercelli (in Via Monte di Pietà).

Il concerto sarà l’occasione per ascoltare ottima musica: il gruppo suonerà i pezzi più noti del proprio repertorio e i nuovi pezzi tratti dall’album “Sulle ali di un sogno”, in uscita a Marzo.

Sarà, inoltre, un’iniziativa finalizzata a promuovere il volontariato e, soprattutto, la cultura della donazione degli organi.

Il ricavato del’ concerto sarà, infatti, devoluto ad Aido per sostenere e finanziare i suoi progetti sul territorio per promuovere la donazione e aiutare le persone malate a trovare una nuova speranza.

Solo con l’impegno di tutti sarà, infatti, possibile ridurre, o ancora meglio eliminare, l’attuale lista di circa 9.000 pazienti in attesa di un “trapianto di vita”.

Durante la serata si potrà conoscere Aido con i suoi volontari che informeranno e sensibilizzeranno la cittadinanza sull’importanza della donazione e di un corretto stile di vita per salvaguardare la propria salute.

I biglietti del concerto saranno disponibili su Viva Ticket On Line e presso la biglietteria del Teatro Civico, il Mercoledì e il Venerdì, dalle ore 17,30 alle ore 19,30 e il Sabato dalle ore 10 alle ore 12.

L’evento è organizzato con il supporto del Comune di Vercelli e del Centro Territoriale per il Volontariato e grazie alla collaborazione del manager de Le Orme Enrico Vesco.

PRESENTAZIONE AIDO

Nonostante le notevoli difficoltà a reperire i fondi economici necessari alla sopravvivenza della nostra struttura,  abbiamo comunque garantito l’ulteriore processo di sviluppo e consolidamento nel territorio nazionale e locale della nostra associazione, che ha ormai superato la soglia storica del 1.300.000 iscritti effettivi in Italia, di cui circa 100.000 in Piemonte  (97.351  al 31/12/2018) , e di circa 13000 tessere emesse dalla nostra sezione pluriprovinciale di Biella, Vercelli di cui 9600 tuttora residenti nel nostro territorio di competenza. L’Aido Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule Organizzazione non lucrativa di utilità sociale – Onlus, fondata a Bergamo nel 1973, ha sede legale a Roma. E’ un’associazione costituita tra i cittadini italiani favorevoli alla donazione volontaria, post mortem, anonima e gratuita di organi, tessuti e cellule a scopo di trapianto terapeutico. L’Aido è apartitica, aconfessionale, interetnica, senza scopo di lucro, fondata sul lavoro volontario. Essa opera nel settore socio – sanitario ed ha l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale. L’associazione è strutturata su tutto il territorio nazionale ed è composta da un consiglio nazionale e da singoli consigli regionali, sezioni provinciali e gruppi comunali locali. Le finalità dell’Aido prevedono la promozione, in base al principio della solidarietà sociale, della cultura della donazione di organi, tessuti e cellule, promuovendo nel contempo la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l’insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi, provvedendo, per quanto di competenza, alla raccolta di dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule post mortem. Per il raggiungimento delle proprie finalità associative l’Aido promuove campagne di sensibilizzazione ed informazione permanente dei cittadini, instaura rapporti e collaborazioni con Istituzioni ed Enti pubblici e privati ed Associazioni italiane ed internazionali, svolge attività di informazione nelle materie di propria competenza con particolare riferimento al mondo del lavoro, della scuola, delle forze armate, delle confessioni religiose e delle comunità sociali, promuove e partecipa ad attività di formazione, informazione e sensibilizzazione e di sostegno alla ricerca scientifica nel campo del prelievo e trapianto di organi, tessuti e cellule, promuove la conoscenza delle finalità associative e delle attività svolte attraverso la stampa associativa e materiale multimediale, provvede per quanto di competenza alle formalità necessarie per l’esecuzione della volontà degli iscritti e svolge attività di aggiornamento e di formazione per i propri dirigenti associativi.

A.I.D.O. – SEZIONE PLURIPROVINCIALE BIELLA-VERCELLI– è stata fondata nel 2016, dopo avere unito le sezioni di Biella e di Vercelli rispettivamente nate nel 1995 e nel 1974. Oggi la nostra realtà conta 9600 iscritti ed è il riferimento di tutti i comuni delle due province; dove a pieno titolo svolgono la loro opera di informazione e sensibilizzazione i gruppi comunali A.I.D.O. che agiscono in MACROAREE ben definite.

Grazie per il contributo che garantite all’Aido pluriprovinciale Biella/Vercelli, condividendone principi ed obiettivi, anche in occasione di questo splendido evento musicale con la partecipazione del gruppo “Le Orme”, organizzato presso il teatro Civico di Vercelli, grazie alla collaborazione del manager Enrico Vesco coordinatore e valore aggiunto.

Con l’impegno di tutti potremo ancora crescere e risolvere in modo sempre più convincente il problema delle donazioni di organi, tessuti e cellule in Italia, riducendo al minimo, o ancor meglio eliminando, l’attuale lista dei circa 9.000 pazienti in attesa di un “trapianto per la vita”.

LE ORME PRESENTAZIONE

Tour Live di presentazione del nuovo disco:

 “SULLE ALI DI UN SOGNO”

 IN USCITA IL 15 MARZO

In contemporanea con l’uscita dell’album, parte un mini tour di presentazione del nuovo disco.Oltre due ore di musica in cui Le Orme presenteranno tutti i brani di “Sulle ali di un sogno” e una selezione dei brani più importanti del loro repertorio. Sul palco, oltre a Le Orme nella storica formazione a 3 elementi, il chitarrista IVAN GERONAZZOO che, oltre ad aver partecipato alla registrazione del nuovo album, seguirà la band durante tutto il Tour Live 2019.

Per chi volesse organizzare un intervista con Le Orme o abbia bisogno di foto, si prega di contattare l’Ufficio Stampa Parole e Dintorni.

 LE ORME nascono nel 1966 a Marghera, ma è nel 1968 che arrivano al primo successo discografico (“Senti l’estate che torna”), dopo l’ingresso di Michi Dei Rossi e successivamente di Tony Pagliuca, provenienti dal disciolto gruppo degli HOPOPI. Della loro lunga e prolifica carriera si ricordano due dischi d’oro, un premio della critica discografica, un Tour in Inghilterra, Germania e Nord Europa,vari tour nord e sud americani, due tour in Giappone, la collaborazione con Peter Hammill, le registrazioni nelle sale di incisione di Los Angeles, Londra, Parigi e la realizzazione del primo disco live italiano. La loro discografia si compone di 24 Album, diversi singoli più una serie infinita di compilation rimanendo così, nelle vette delle classifiche per molti anni. Una loro caratteristica che li rende praticamente unici, è data dal fatto che i loro albums del 1971,1972 e 1973 sono ancora presenti ( a quasi 50 anni dalla loro uscita) nei negozi!

LE ORME sono state, e lo sono tuttora, uno dei gruppi Progressive più importanti della scena musicale italiana e mondiale. Negli ultimi anni hanno tenuto concerti a Los Angeles (PROG FEST), San Francisco, Quebec City (PROG EAST), Mexico City (MEX PROG), Mexicali (Mex) (BAJA PROG FEST), Buenos Aires Prog (Argentina), Rio de Janeiro (RARF PROG FEST), Macaè (Rio), Aguascalientes e Chihuahua (Mex), Barcellona (THE TIANA PROG ROCK FESTIVAL), Malmoe, Rotterdam, Francoforte, Bethlehem in Pennsylvania (NEARFEST), Montreal (FMPM PRO FEST), Tokyo (ITALIAN PROG FEST), Verviers (Belgio) (PROG66MEETING), e altri ancora.

Le Orme sono sempre praticamente in tour per 12 mesi all’anno; per questo motivo hanno deciso di presentare il loro nuovo album non nei Megastore delle grandi città,ma suonando dal vivo in teatri di piccole città che, abitualmente, non vengono scelti dai Live Tour tradizionali: si partirà il 15 marzo da Breno (Bs), e poi: Spilimbergo (Pn) il 16 marzo , Velletri (Roma) il 21marzo, Castrovillari (Cs) il 23 marzo ,Taglio di Po (Ro) il 30 marzo, Casalmaggiore (Cr) il 05 aprile, Crema il 6 aprile, Vercelli il 13 aprile e via via fino agli ultimi mesi dell’anno, quando prenderà il via un “Celebration Tour” con ospiti nazionali ed internazionali che toccherà, questa volta, le grandi città.

Naturalmente sono già in cantiere parecchie novità per il 2020! E la storia continua…………

Composto da 11 tracce, “SULLE ALI DI UN SOGNO” è un viaggio musicale attraverso alcune delle più belle canzoni della storica band, rivisitate e arricchite da importanti collaborazioni, tra cui quella con Francesca Michielin (voce in “Gioco Di Bimba”), l’ex King Crimson David Cross (che suona il violino in ben sei brani) e il tenore finlandese Eero Lasorla. All’interno dell’album, sono presenti anche due tracce inedite: “La danza di primaveraeUn altro cielo”. Il disco sarà disponibile in cd e su vinile (quest’ultimo in una versione numerata e limitata a 999 pezzi), oltre che in formato digitale sulle principali piattaforme streaming.

Registrato nelle colline venete di Bassano Del Grappa, “SULLE ALI DI UN SOGNO” nasce dall’idea di celebrare musicalmente Michi Dei Rossi, batterista storico de Le Orme, che quest’anno festeggia il suo 70° compleanno e che ha selezionato le canzoni più rappresentative di una band che in più di 50 anni di carriera artistica ha fatto la storia del rock progressive italiano. Si parte con “Estratto da Collage”, un brano del 1971 che ha come riferimento musicale un tema classico del compositore Scarlatti (la Sonata K380) e si prosegue con altri brani storici rivisitati, fino ad arrivare ai due inediti “La danza di primavera” e “Un altro cielo”, una bellissima ballata adattata alle note della famosa “Aria sulla IV corda” di J.S.Bach.

«Per questo progetto ho sentito il bisogno di ritornare alle origini» –  afferma Michi Dei Rossi – «ad un suono pulito, come si usava una volta, quando tutti gli strumenti si sentivano in modo chiaro e distinto. Siamo ritornati ai suoni di allora, ma con un occhio attento alla tecnologia di oggi, per un disco che vede al suo interno i generi musicali che più mi appartengono, che hanno segnato,oramai da oltre 50 anni, la mia carriera di musicista  e che continueranno a segnarla fino a che avrò la forza di salire su un palcoscenico. Nel disco troverete un mélange di musica classica, lirica, rock e prog con adattamenti e arrangiamenti particolari ed emozionali scaturiti dalla mia grande passione e dal mio amore per la Musica».

Questa la tracklist di “SULLE ALI DI UN SOGNO”: “Estratto da Collage” (Collage 1971), “Preludio” (Classicorme 2017), “Gioco di bimba” (Uomo di Pezza 1972), “ Notturno” (Contrappunti 1974, “La via della seta” (Classicorme2017), “Verità Nascoste” (Verità nascoste 1976), “La danza di primavera”, “Amico di ieri” (Smogmagica 1975), “Canzone d’amore” (1976), “Un altro cielo”, “Sulle ali di un sogno” (Classicorme 2017).

Ad impreziosire l’album, suonato da Le Orme nella formazione composta da Michi Dei Rossi (Batteria, Percussioni e Glockenspiel), con Michele Bon (Organo Hammond C3, Piano, Sinth e Tastiere) e Alessio Trapella (Voce, Basso e Contrabbasso), la partecipazione di importanti artisti nazionali e internazionali, sia nel campo della musica che in quello dell’arte. La produzione artistica è di Michi Dei Rossi e la produzione esecutiva di questo album, come negli ultimi quattro lavori discografici de Le Orme, è opera di Love Music ( Michi Dei Rossi, Enrico Vesco e Susanna Merlo)

Tra gli ospiti musicali Francesca Michielin, che interpreta Gioco di bimba”, una canzone a cui è tanto affezionata da averla inserita nella scaletta dei suoi concerti live; David Cross, il grande violinista inglese famoso per aver militato nei King Crimson, ospite fisso del tour italiano de Le Orme della scorsa primavera, che suona il violino in Preludio,Gioco di bimba,Notturno,La via della seta,Verità Nascostee Amico di ieri; Eero Lasorla, tenore finlandese allievo del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, già presente nell’album “Classicorme” del 2017, che presta la voce nel brano La Via Della Seta”; Ivan Geronazzo chitarra elettrica, classica ed acustica 12 corde, che parteciperà anche al Tour Live 2019

 

Di grande spessore artistico, il contributo grafico del maestro Marco Nereo Rotelli, artista contemporaneo famoso in tutto il mondo per le sue installazioni luminose, che ha ideato e realizzato la copertina dell’album.

L’insieme di questi elementi rendeSULLE ALI DI UN SOGNO” un progetto di grande rilievo musicale, dedicato ai numerosi e affezionati fan della band e pensato per coinvolgere e avvicinare un pubblico più giovane che imparerà a conoscere ed apprezzare il caratteristico sound de Le Orme.

Milano, 15 febbraio 2019

Ufficio stampa: Parole & Dintorni – Ylenia Micaletto (ylenia@paroleedintorni.it – 02 20404727)

Management: Sonny Boy Management (e.vesco@sonnyboy.itwww.sonnyboy.it)

International Management: D&D Concerti (info@diedi.comwww.diedi.com)

Social Media Management: Cyrano Project (info@cyranoproject.itwww.cyranoproject.it)

www.leorme-officialfanclub.com – CONTATTO FACEBOOK – CONTATTO INSTAGRAM – CANALE YOUTUBE