È piemontese il nuovo Segretario Nazionale A.I.D.O.

Nel corso dell’ ultimo consiglio direttivo nazionale A.I.D.O. tenutosi a Roma sabato 8 Aprile, Gianfranco Vergnano, già Consigliere Nazionale per il Piemonte e Presidente della Sezione Provinciale di Cuneo, è stato eletto a grande maggioranza Segretario Nazionale.
Un grande traguardo personale e di tutto il team di A.I.D.O. Piemonte che non può che dirsi orgoglioso per quest’importante nomina che di sicuro aiuterà a dare voce alle molte ed importanti iniziative della realtà piemontese.
Abbiamo potuto interloquire brevemente col Segretario Vergnano, sempre impegnato negli svariati compiti associativi che svolge in maniera egregia quotidianamente, riuscendo così a dare vita a una piccola intervista che proponiamo integralmente di seguito.
Redazione: “Buongiorno Segretario. Complimenti vivissimi per la nomina, vorremmo sapere a chi è andato il primo pensiero dopo l’elezione a Segretario Nazionale”
Segretario: “Molte grazie, per me è un vero onore ricoprire questa importante carica a livello nazionale. Ovviamente il primo pensiero è andato al nostro Presidente Regionale Valter Mione, che ringrazio per il supporto datomi in questi anni e per aver sempre creduto in me, ed ovviamente più in generale a tutto il team dirigenziale piemontese.”
R: “Possiamo quindi dire che questo traguardo è frutto dell’impegno di più persone?”
S: “Assolutamente. Nella vita e specialmente nel complesso mondo del volontariato l’unione fa la forza, come si suol dire. Questo non è un traguardo personale ma un importante riconoscimento per l’azione quotidiana che la nostra realtà associativa piemontese mette in campo.”
R: ” Parliamo del nuovo incarico, crede che anche questo possa in qualche modo giovare ad A.I.D.O. Piemonte?”
S: “Ovviamente come ho sottolineato prima questo incarico è il frutto di un lavoro di gruppo ed anche i benefici si rifletteranno sull’impegno di tutti e non solo sul mio personale contributo. Poter partecipare alla Giunta di Presidenza Nazionale sarà un ottimo modo per dare voce alle tante idee progettuali che A.I.D.O. Piemonte ha nel cassetto”
R: “Quali saranno quindi le sue priorità come Segretario Nazionale?”
S: “Al momento non si è ancora deciso cosa avrà la priorità d’esposizione all’importante tavolo della Giunta Nazionale anche perché abbiamo in vista nel breve termine molti impegno dirigenziali di rilievo, in primis la Conferenza dei Presidenti che si svolgerà a Roma il 21 Aprile e da cui con molta probabilità estrapoleremo una tabella delle priorità. In ogni caso A.I.D.O. Piemonte, che da anni si impegna attivamente anche sul suolo nazionale per innovare e migliorare, ha già pronto da tempo un lungo documento in svariati punti che è la somma degli obiettivi prefissati. Quale migliore occasione per portare all’attenzione dei vertici nazionali il sudore versato dalla nostra realtà piemontese per innovare e migliorare questa grande e meravigliosa Associazione.”
R: “Quali sono secondo lei le qualità fondamentali per una buona riuscita in campo associativo?”
S: “Come già anticipato un intelligente gioco di squadra, che deve sempre risultare sano e costruttivo, è sicuramente uno dei fattori imprescindibili per avere successo. A questo affiancherei l’impegno, la costanza e la dedizione verso la propria “missione” perché, specie nel volontariato, non è sempre facile portare a casa risultati tangibili ma con la tenacia e l’impegno duraturo si può fare e dare molto. Non ultimo la professionalità nello svolgere le proprie mansioni che non deve mai mancare; professionalità che contraddistingue il Presidente Regionale Valter Mione e i Vice Presidenti Fabio Arossa (Vicario) ed Anna Abbona a cui ancora una volta, se mi è permesso, va il mio più sentito ringraziamento per la fiducia dimostratami unitamente alla mia Sezione Provinciale di Cuneo ed al Gruppo Comunale di Bra nei cui preziosi collaboratori trovo quotidianamente la forza per portare avanti la nostra missione associativa.”
R: “Un’ultima domanda per il Segretario: Dovesse dedicare questo risultato a chi sarebbe rivolto?”
S: “La ringrazio per questa domanda: la dedica è nei confronti dei tanti malati che ogni giorno soffrono in lista di attesa per un trapianto ed un pensiero a chi purtroppo l’attesa è stata fatale su tutti, me lo permetta, mia madre, il vero stimolo ad intraprendere questa nuovo impegno che con grande umiltà, ma sana determinazione cercherò di svolgere al meglio con serietà e professionalità… perché AIDO C’E’!”
R: “Grazie molte Segretario, esaustivo ed appassionato come di consueto. L’Ufficio Stampa e tutto l’A.I.D.O. Piemonte le augurano a gran voce buon lavoro!”
Nicolò Damilano
Ufficio Stampa
A.I.D.O. Piemonte
ANCHE A.I.D.O. SEZIONE PLURIPROVINCIALE BIELLA-VERCELLI AUGURA AL NEO SEGRETARIO UN IN BOCCA AL LUPO E BUON LAVORO !!!